Blog28 Gennaio 2022by Alessandro BorghesanCosa fare quando non si trovano candidati validi | Gruppo Vola

Cosa fare quando non si trovano candidati validi?

 SOS talenti: come attrarre le persone giuste nel mercato del lavoro

Cambiare prospettiva durante la ricerca del personale

Quando si sta cercando una nuova risorsa umana da inserire nel proprio ambiente di lavoro, può accadere che i candidati scarseggino o addirittura che non si trovino affatto. È successo a tutte le aziende, prima o poi: si manifesta la concreta necessità di arricchire il proprio organico con una risorsa umana in linea con le proprie esigenze, ma trovare la persona giusta sembra quasi impossibile.

Il fatto che non si trovino candidati in linea con il profilo richiesto induce a pensare che la figura professionale ricercata non sia presente – o quasi – sul mercato del lavoro. 

E’ sbagliato partire da questo presupposto perché preclude l’accesso a nuove prospettive, magari inesplorate, ma realmente efficaci per trovare la persona che si sta cercando.

Dal punto di vista aziendale, la domanda corretta da porsi è la seguente:

“Quale strategia posso mettere in atto per trovare la figura che sto cercando?”

Sembra una banalità, ma non lo è affatto. Cambiare il punto di vista, chiedersi cosa possiamo fare noi per attrarre la persona che vogliamo,  implica un totale ribaltamento della questione. 

Non si rimane passivi in attesa di una risposta dal mondo esterno, ma si diventa parte integrante proattiva della risoluzione del problema, si porta il focus all’interno, chiedendosi cosa cambiare nel proprio operato per raggiungere l’obiettivo. Agendo in questo modo, le possibilità di successo aumentano notevolmente.

Come strutturare la ricerca del personale

Un’efficace ricerca e selezione del personale non può risentire di fretta e urgenza.

Questo è il primo punto da tenere a mente quando si intraprende un percorso per trovare un valido candidato da inserire nel proprio team.

Quando si procede senza metodo, cercando solo di inserire rapidamente una persona nella posizione vacante, il risultato difficilmente sarà positivo. 

Presa dall’urgenza, l’azienda può trovarsi nella situazione di assumere un candidato in tempi ristretti  e accorgersi solo a posteriori che la persona scelta non possiede effettivamente i requisiti richiesti, quando ormai è in corso un contratto ed è decisamente troppo tardi per rimediare.

Se si decide invece di intraprendere un percorso ragionato, si possono raggiungere gli obiettivi prefissati senza rischiare di pentirsi in un secondo momento di un’assunzione frettolosa.

Bisogna però essere consapevoli che compiere un processo di selezione affidandosi a professionisti qualificati ed esperti rappresenta un investimento a tutti gli effetti. Nello specifico si investono:

  • Tempo
  • Risorse
  • Energie 
  • Denaro

Il ritorno di questo investimento è misurabile: la nuova figura inserita nell’organico possiederà le adeguate competenze tecniche, in linea con le esigenze lavorative. I suoi valori.

saranno inoltre in linea con quelli aziendali; ciò determina un inserimento più facile all’interno dell’azienda, e maggiori probabilità che il neo assunto si fermi più a lungo. 

Come attirare le risorse umane

“La motivazione è il carburante necessario a mantenere in movimento il motore umano”

Zig Ziglar

Da non sottovalutare, al fine di una ricerca di personale che vada a buon fine, è l’aspetto degli annunci di lavoro. Ci riferiamo, naturalmente, agli annunci che vengono pubblicati per informare le persone che l’azienda sta ampliando il suo organico. 

È importante non limitarsi nell’utilizzo dei canali: maggiori saranno i canali sfruttati, maggiore sarà la probabilità di attirare il candidato giusto. Non bisogna porsi limiti, perché il candidato perfetto può giungere da qualsiasi canale – a patto, però, che l’annuncio risulti accattivante per i potenziali candidati.

Nell’eventualità che l’annuncio generi poco interesse e attiri pochi candidati, la prima cosa da fare è valutare se il testo sia davvero in linea con quanto si sta cercando e procedere con le modifiche necessarie.

Successivamente, bisogna riflettere attentamente su due fattori:

  • Quanto la proposta sia attrattiva
  • Quanto attrattivo è il brand

Per quanto riguarda il valore attrattivo della proposta in sé, la valutazione non si riduce al lato puramente economico. Si tratta piuttosto del tipo di ruolo che l’azienda offre, e del percorso di crescita che è possibile compiere all’interno dell’organizzazione.

Quando cambiano lavoro, i candidati non ambiscono esclusivamente ad un miglioramento economico; anzi, l’esperienza acquisita durante anni di colloqui ci insegna che fra le motivazioni al cambiamento c’è quasi sempre la crescita professionale.

Soffermandoci invece sul concetto di capacità attrattiva del brand, bisogna riflettere sul fatto che un’azienda interessante è, per il candidato in cerca di lavoro,  quella che ha realmente a cuore le proprie risorse umane. Questo significa prenderle in considerazione, ascoltarle, avere per loro un piano di crescita . 

Miglioramento continuo

Per attirare candidati validi, l’azienda deve risultare un luogo appetibile dove lavorare e dare il meglio delle proprie capacità. 

Questo è possibile se l’ambiente di lavoro è innovativo: se, per esempio, vengono messi a disposizione dei corsi di formazione finalizzati al miglioramento continuo. Importante è anche il clima interno, che deve essere positivo e propositivo.

Ovviamente, come noi imprenditori sappiamo bene, oltre a possedere le qualità positive è importante che vengano percepite anche all’esterno. E in questo caso, gli influencer più efficaci sono le persone che già vi lavorano all’interno, visto che possono fornire una testimonianza reale, e sentita, della situazione lavorativa.

Inizia la ricerca e trova il candidato giusto

Quando si inizia la ricerca di un candidato giusto, ci si deve ricordare che tutti gli elementi citati in questo articolo sono importanti, e che la loro efficacia è dimostrata nell’applicazione congiunta.  Attrarre le persone giuste all’interno della tua organizzazione è un processo che non si improvvisa e che richiede di dedicarvi un tempo adeguato: per questo è importante affidarsi a professionisti qualificati  che possono mettere in atto la strategia migliore per raggiungere i tuoi obiettivi di business.

Un appunto importante: una volta trovata la persona giusta, non tralasciare la cura del delicato processo di Onboarding ; è fondamentale per l’inserimento duraturo e produttivo in azienda.

Vuoi approfondire il tema della ricerca del candidato giusto e apprendere come muoverti quando hai l’impressione che i talenti scarseggino?