Blog24 Dicembre 2021by Alessandro BorghesanScegliere il candidato giusto: quanto conta un metodo di selezione?

Scegliere il candidato giusto: quanto conta un metodo di selezione?

L’importanza di criteri rigorosi per una scelta consapevole

Per ricoprire una posizione lavorativa aperta hai deciso di affidarti a dei consulenti. Ma quando è il momento di fare la scelta definitiva, quanto permetti che le sensazioni “a pelle” influenzino il tuo giudizio finale?

Presentare dei candidati adatti da inserire in azienda nasce da un grande impegno e seguendo criteri precisi di selezione. Cercare la persona giusta che ricopra un ruolo specifico all’interno di una organizzazione non può, e non deve, essere lasciato al caso.

Scegliere di affidarsi ad un gruppo di professionisti esperti per trovare il candidato adatto da integrare nella tua squadra spesso nasce proprio dall’avere a cuore le risorse interne. E si rivela infatti un’idea vincente. 

Consulenti della selezione del personale come noi lavorano duramente per presentare una rosa di candidati. Anche se l’azienda alla fine sceglie solo in base alle proprie impressioni.

In questo articolo vorremmo spiegarti come lavoriamo, e perché scegliere un metodo rigoroso e collaudato ti aiuterà ad ottimizzare la scelta dei candidati, risparmiando tempo e risorse nella selezione.

Selezionare le risorse  giuste: questione di metodo

È ormai un fatto noto che talenti migliori determinino un’azienda migliore. 

Il primo passo perché questo si realizzi è trovare le persone giuste: i suggerimenti in tal senso certamente non mancano. . 

Ma ricercare e selezionare il candidato giusto è un’attività che è difficile improvvisare: noi di Gruppo Vola  lo sappiamo bene visto che ci dedichiamo da anni a questo servizio per le aziende. Sempre con passione ed impegno immutati.

Se hai deciso di affidare questo compito fondamentale a delle persone competenti, che hanno dalla loro parte anni di esperienza sul campo, conosci già il valore strategico ed economico che risorse umane ben selezionate possono generare. 

Quali sono i criteri che noi utilizziamo nel processo di selezione?

È importante tenere presente che il nostro modo di lavorare è caratterizzato da un approccio diametralmente opposto a quello tradizionale. 

Il nostro obiettivo primario è trovare le figure adeguate che – anche sotto il profilo caratteriale – siano compatibili con la tua cultura aziendale

Noi non ci precipitiamo ad osservare decine di curriculum, nella speranza fortuita di trovare qualcuno di casuale che possa andare bene per quel ruolo.

Al contrario, adottiamo un approccio che parte da una prospettiva diversa, ed organizzata fondamentalmente in tre momenti:

  • Innanzitutto analizziamo l’organizzazione della tua azienda
  • Successivamente studiamo la posizione aperta, capendo quali specifiche caratteristiche richiede
  • Solo allora iniziamo a cercare e selezionare le persone adatte a ricoprire quel ruolo.

Si tratta di affrontare la stessa questione da un punto di vista differente. E che porta inevitabilmente a due tipi di risultato differenti.

Quando però arriva il momento di scegliere tra le persone proposte, ti affidi ai suggerimenti dati oppure lasci che la prima impressione suscitata da un candidato sia determinante? 

********************

Presentare i candidati: quanto lavoro è necessario?

Iniziare un nuovo cammino spaventa. Ma dopo ogni passo che percorriamo ci rendiamo conto di come era pericoloso rimanere fermi.

Roberto Benigni

Per scegliere la persona giusta è indispensabile seguire un metodo ben preciso, che segua dei parametri specifici per individuare i candidati adatti, in linea con l’offerta di lavoro. 

Le attenzioni di Gruppo Vola sono rivolte al benessere organizzativo globale della tua azienda: presentiamo esclusivamente candidati che siano in linea con la tua organizzazione – sia a livello di competenze tecniche che di soft skills.

Non si tratta di un processo che può essere svolto in fretta e senza le dovute accortezze; solo se la selezione è accurata, anche l’inserimento della nuova figura professionale avverrà senza intoppi e si rivelerà essere di lunga durata.

Il nostro lavoro si articolerà in alcuni passaggi che altre aziende di selezione non tengono nemmeno in considerazione:

Il primo passo da compiere, quindi, è l’analisi dettagliata dell’organizzazione aziendale. Solo così possiamo cogliere in profondità il “carattere” dell’azienda, un elemento fondamentale per comprendere in quale tipo di ambiente dovrà inserirsi la nuova risorsa.

Un altro punto decisivo con cui si prosegue è lo studio approfondito della posizione da ricoprire; questo passaggio è condiviso con l’azienda che ha manifestato la necessità iniziale. L’obiettivo è identificare sia le hard skills che le soft skills necessarie per la posizione aperta. 

Attenzione: è possibile che “disegnando” la figura ideale l’azienda si scosti troppo da ciò che è effettivamente reperibile nel mondo del lavoro. Per questo parte del nostro compito è selezionare, fra tutte le caratteristiche desiderate, quelle che sono davvero indispensabili per svolgere al meglio il lavoro.

Solo a questo punto inizia il lavoro di selezione a tutti gli effetti, composto solitamente da due fasi:

  • Pubblicazione delle inserzioni
  • Ricerca dei candidati attraverso piattaforme specifiche

Quale importanza attribuisci al processo di selezione?

Quando i potenziali candidati vengono selezionati viene somministrato loro un colloquio, nel corso del quale si approfondiscono sia competenze tecniche che soft skills. Successivamente, durante l’incontro in azienda, le conoscenze specifiche vengono approfondite più attentamente.

In questa fase è molto importante anche indagare sulle reali motivazioni della candidatura al lavoro, accertandosi della trasparenza e della sincerità del possibile candidato. Solo così, infatti, si possono prevenire le rinunce dell’ultimo minuto che creano disguidi e ritardi nell’inserimento in azienda.

Certo, una volta trovate le persone giuste adatte alla propria azienda, è importante che l’inserimento avvenga nel modo giusto. Ma grazie ai passaggi preventivi l’integrazione della nuova risorsa sarà più semplice e veloce.

Non si tratta quindi di un lavoro che può essere svolto in qualche ora; occorrono pazienza, dedizione, il tempo di contattare i potenziali candidati organizzando orari ed impegni. Soprattutto bisogna valutare con attenzione quale tipo di figure professionali si sceglie di presentare all’azienda.

Consapevoli del grande impegno da parte degli esperti che implica la selezione di una nuova figura da inserire in azienda, è legittimo porre queste domande: quanta importanza dai al lavoro svolto? Prendi sul serio in considerazione quanto ti viene suggerito dai consulenti?

Non lasciare che una prima impressione ti influenzi più del dovuto: selezionare un candidato, ormai lo sai bene, è frutto di un processo complesso e ragionato. 

Solo prendendo consapevolezza di questo fatto è possibile instaurare con i tuoi consulenti – a cui hai scelto di affidarti – un rapporto trasparente, basato sulla fiducia reciproca e davvero produttivo.

Vuoi approfondire questi temi?

Share